INQUINAMENTO E SALUTE L’IMPATTO SANITARIO DELLE ATTIVITA’ A RISCHIO E DEI SITI INQUINATIMantova il 19 e 20 settembre nell'aula magna della Conferenza vescovile, in via Cairoli 20

AMBIENTE E SALUTE - Siti inquinati di interesse nazionale- lo stato dell'arte
Un convegno ricco di opinioni quello che si è tenuto a Mantova il 19 e 20 Settembre 2014 che ha messo a confronto i Sindaci dei paesi dove sono collocati i grandi Siti Inquinati,comitati di cittadini, studiosi, politici .
Il convegno ha messo in luce i rischi sanitari insistenti sui territori dove il boom economico ha permesso di costruire enormi siti produttivi che hanno lasciato cicatrici indelebili sulla salute di chi vi abita e sui loro figli.
Errori del passato che non sono stati sufficienti ad evitare che fatti delittuosi come l'inquinamento sistematico del territorio con rifiuti tossici si ripeta senza.
Il convegno ha lasciato una porta aperta al confronto ma soprattutto ha posto domande alle quali la politica dovrà rispondere.
Se l'inquinamento porta con sè, ormai è accertato, centinaia di morti, tumori e malattie croniche perchè non si investe nella bonifica dei siti e non la si considera un intervento di rilancio del territorio e riduzione dei costi sanitari che il mancato intervento produce?
La bonifica dei siti inquinati ed il controllo del territorio sono condizione dello sviluppo eppure, interessi poco accorti, considerano la pulizia del territorio come " non emergenza".
Eppure sul territorio l'Italia fonda buona parte della propria economia e ricchezza. Richiamiamo visitatori di tutto il mondo per godere del nostro territorio senza sapere che sotto "il tappeto" abbiamo interrato ed, ancora più grave, manteniamo nel sottosuolo veleni che intossicano i nostri cibi, i nostri animali ed i nostri bambini.

Sotto-categoria: