Assunzioni cosa cambia dopo la legge di bilancio

ASSUNZIONI
COSA CAMBIA
LEGGE DI BILANCIO 2018 (L.205 27 DICEMBRE 2017)

La legge di Bilancio 2018 ha introdotto un nuovo beneficio contributivo per le assunzioni a tempo indeterminato a partire dal 1 gennaio 2018.

CHI NE BENEFICIA
Tutti i datori di lavoro privati, che procederanno all’assunzione di personale a tempo indeterminato di personale:
 2018 fino a 35 anni, comprese le trasformazioni di contratto a tempo determinato purchè in corso da più di sei mesi.
 2019 il limite sarà ridotto a 30 anni.
In qualsiasi caso descritto, sono esclusi i contributi dovuti per l’assicurazione obbligatoria dei lavoratori (INAIL).

TIPOLOGIA DI DATORI DI LAVORO AMMESSI
 Datori di lavoro imprenditori
 Associazioni culturali
 Associazioni politiche e sindacali
 Associazioni di volontariato
 Studi professionali
 Enti pubblici economici
 Istituti autonomi case popolari
 Enti trasformate in società di capitali anche a capitale interamente pubblico
 Consorzi di bonific;
 Ex IPAB trasformate in associazioni o fondazioni di diritto privato
 Aziende speciali costituite ai sensi degli artt. 31-114 D.lgs. 267/2000;
 Consorzi industriali
 Enti morali
 Enti ecclesiastici

NON AMMESSI AL BENEFICIO

 Tutte le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo
 Tutte le Istituzioni, dalle Regioni fino alle Comunità Montane
 Università
 Istituti autonomi case popolari e ATER non qualificati come enti pubblici non economici
 Camere di Commercio, Industria e Artigianato
 Aziende, amministrazioni ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale
 Enti pubblici non economici
 A.R.A.N.
 Agenzie di cui al D.lgs. 300/1999

…MA ATTENZIONE!

 Rispetto del diritto di precedenza ai lavoratori che abbiano manifestato, per iscritto ed entro sei mesi dalla data di cessazione, la volontà di essere riassunto (ad esempio da un contratto a termine);
 Non sia in atto un processo di sospensione dal lavoro connesse ad una situazione di crisi;
 Regolarità nei versamenti dei contributi previdenziali;
 Rispetto degli accordi e contratti collettivi nazionali.

ESCLUSIONI
Sono esclusi i contratti di apprendistato e il lavoro domestico, per i quali esistono apposite misure di cui beneficiano le aziende.

IL BENEFICIO
A fronte dell’assunzione, di un lavoratore fino ai 35 anni non compiuti, il datore di lavoro usufruisce di uno sgravio del 50%, su base annuale, sui contributi previdenziali a proprio carico e versati per il lavoratore stesso.
Lo sgravio può essere utilizzato fino ad un limite di 3000,00 euro annui.
Il calcolo viene effettuato su base mensile e prevede uno sgravio massimo di 250 euro, scontati (attraverso il mod. F24) dal 50% di quanto dovuto per il lavoratore.

Questo limite non è previsto, venendo quindi riconosciuto uno sgravio totale al 100%, nel caso in cui il lavoratore assunto abbia svolto, sempre presso il medesimo datore di lavoro e nei sei mesi precedenti, le seguenti attività:
 Alternanza scuola-lavoro;
 Apprendistato per la qualifica e il diploma professionale (lavoratore con meno di 30 anni);
 Diploma di istruzione secondaria superiore;
 Apprendistato in alta formazione (lavoratore con meno di 30 anni).
LAVORATORI ESCLUSI
Sono esclusi i lavoratori che abbiano già lavorato per il medesimo datore di lavoro in passato con contratto a tempo indeterminato.

A cura Adriano Bassi

Categoria: 

Sotto-categoria: